“L’ho fatto senza motivo”: provoca incendio sull’isola di Capri

Il responsabile è stato individuato dai carabinieri e ha dichiarato di aver agito senza alcun motivo: l'accusa per lui è di incendio boschivo

Vigili del Fuoco, polizia, 118, Napoli, incendio, morti

CAPRI. Diede fuoco a un cumulo di foglie secche con un accendino causando l’incendio di circa un ettaro di vegetazione del Monte Solaro, il punto più alto dell’isola di Capri.

Un incendio per estinguere il quale, lo scorso 30 settembre, fu necessario l’intervento di squadre dei Vigili del Fuoco, di 2 elicotteri antincendio, della protezione civile e di volontari. L’autore è stato individuato dai carabinieri ed ha solo 15 anni. Lo riporta l’Ansa.

“L’ho fatto senza motivo”

Il ragazzino ha ammesso di averlo fatto senza alcun motivo: un gioco che ha rovinato uno dei punti più belli e panoramici dell’isola.

È analizzando le immagini di sistemi di videosorveglianza e ricostruendo le presenze in zona delle ultime ore, che i militari anche sono riusciti ad accertare che poco prima sette giovani erano saliti verso la cima per poi ridiscenderne a distanza di tempo con l’aria spaventata.

I giovani sono stati sentiti tutti con le modalità e le garanzie previste per i minorenni. Il 15enne ha confessato; per lui l’accusa è di incendio boschivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.