In ospedale con dolori all’addome, viene dimesso e muore poco dopo

Dopo i controlli di rito i medici del nosocomio stabiese avevano disposto le dimissioni, tornato a casa però l’uomo continuava ad avvertire forti dolori

Un nuovo caso di malasanita in Campania

Vincenzo Schiavone, 57enne  si era recato all’ospedale San Leonardo in preda a forti dolori all’addome. Dopo i controlli di rito i medici del nosocomio stabiese avevano disposto le dimissioni. Ma dopo il ritorno a casa, Vincenzo Schiavone è ritornato d’urgenza in ospedale dove il cuore ha smesso di battere. L’operatore di Am Tecnology e noto sindacalista, secondo i suoi familiari, poteva essere salvato tanto che puntano il dito contro i medici in servizio ad inizio settimana.

I familiari sotto choc

I familiari sotto choc, non credono ad una tragica fatalità e per questo motivo hanno sporto regolare denuncia e chiedono giustizia. Intanto gli investigatori hanno sequestrato le cartelle cliniche per accertare le cause della morte e individuare gli eventuali colpevoli.  L’operatore di Am Tecnology e noto sindacalista, secondo i suoi familiari, poteva essere salvato tanto che puntano il dito contro i medici in servizio ad inizio settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.