Guida senza assicurazione col figlio, fugge all’alt e si schianta contro un’auto: follia nel Napoletano

I carabinieri della Tenenza di Melito di Napoli hanno tratto in arresto Francesco Chiariello, 25 anni, di Sant’Antimo, già noto alle forze dell’Ordine. Nel corso di un controllo nei pressi di una “piazza di spaccio” in via Lussemburgo, all’interno del rione DI edilizia popolare chiamato “Legge 219”, i militari hanno intimato l’alt a una Multipla […]

I carabinieri della Tenenza di Melito di Napoli hanno tratto in arresto Francesco Chiariello, 25 anni, di Sant’Antimo, già noto alle forze dell’Ordine. Nel corso di un controllo nei pressi di una “piazza di spaccio” in via Lussemburgo, all’interno del rione DI edilizia popolare chiamato “Legge 219”, i militari hanno intimato l’alt a una Multipla che stava sopraggiungendo guidata da Chiarello. A bordo aveva anche il figlio undicenne. Invece di fermarsi si è dato alla fuga ad alta velocità.

L’inseguimento

L’inseguimento si è protratto fino a Sant’Antimo quando la Fiat guidata da Chiariello è andata a sbattere contro una Ford e l’uomo è comunque riuscito a continuare la fuga e a far perdere le tracce. Poco dopo i militari dell’Arma lo hanno identificato e rintracciato: era nei pressi della sua abitazione.

Ricostruito il motivo della folle corsa con il bambino a bordo: l’auto non era coperta da assicurazione ed era già sottoposta a sequestro amministrativo per lo stesso motivo a affidata al 25enne con l’obbligo di tenerla ferma in luogo chiuso.

La diagnosi

Il conducente del veicolo coinvolto nell’incidente a seguito dell’impatto è ricorso a cure mediche all’Ospedale di Giugliano in Campania. I medici gli hanno diagnosticato un trauma contusivo alla zona cervicale guaribile in 7 giorni. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.


Fonte Il Mattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.