Giugliano in Campania, fallisce il furto in gioielleria. Allarme sicurezza

I banditi sono stati messi in fuga dalle urla di un residente: la gioielleria è del vicepresidente della locale Confesercenti

GIUGLIANO IN CAMPANIA. Tentato furto in gioielleria, ladri ‘bloccati’ dai vetri blindati e dalle urla di un residente: raid fallito.

Fallito furto in gioielleria

Nel mirino dei ladri la gioielleria Domenico Pennacchio di via Aniello Palumbo, tra l’altro vicepresidente della Confesercenti di Giugliano, dove nella notte tra domenica e lunedì quattro ladri hanno tentato il colpo. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

I malviventi sono entrati in azione intorno alle quattro. Sono giunti a bordo di una Alfa 156 bianca. Due hanno forzato la serranda mentre gli altri controllavano l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine. In due minuti hanno forzato la serranda e tentato di infrangere i vetri blindati ma senza successo. Un residente ha udito il trambusto e ha urlato. I malviventi sono così scappati via.

Allarme sicurezza a Giugliano

Al vaglio degli agenti del Commissariato di polizia di Giugliano, diretti dal primo dirigente Pietro Paolo Auriemma, le immagini delle telecamere. “È pazzesco quello che sta accadendo a Giugliano – spiega il titolare della gioielleria Domenico Pennacchio – ormai furti e rapine sono all’ordine del giorno. Spero che si faccia qualcosa altrimenti il commercio e la sicurezza sono a rischio”.

“Chiederemo un tavolo della sicurezza con le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale – afferma il presidente della Confesercenti Rosario Porcaro – in quanto la situazione in città é davvero al collasso. Speriamo di non dover incrementare ulteriormente la sicurezza con l’ausilio di guardie giurate come già facciamo da tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.