Giornata mondiale dell’infanzia, iniziativa a San Giorgio a Cremano

Sono attesi circa tremila bambini da Napoli, Caserta e la provincia per la Giornata Universale dell’Infanzia e dell’Adolescenza

comune-san-giorgio-a-cremano

SAN GIORGIO A CREMANO. Sono attesi circa tremila bambini da Napoli, Caserta e la provincia per la Giornata Universale dell’Infanzia e dell’Adolescenza che l’Unicef ha deciso di celebrare per il secondo anno a San Giorgio a Cremano, in occasione del XXIX anniversario della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Anche quest’anno centinaia di piccoli studenti arriveranno in città a bordo del Treno dei Diritti, messo a disposizione dall’Eav. Tutti gli altri bambini arriveranno a bordo di pullman da varie parti della Campania.

Giornata mondiale dell’infanzia a San Giorgio a Cremano

Sul convoglio dell’Eav, che partirà da Porta Nolana (Na) alle 9.09, viaggeranno anche il sindaco Giorgio Zinno, la past president Unicef Campania, Margherita Dini Ciacci e il presidente Eav Umberto De Gregorio. Presente per la prima volta anche il console di Germania, ing. Giovanni Caffarelli.

Alle ore 9.30 i piccoli protagonisti dell’evento si ritroveranno in piazza Troisi dove saranno accolti dagli alunni delle scuole sangiorgesi, le cui delegazioni moveranno contemporaneamente da nord e sud della città riunendosi nella piazza, dove porteranno il testimone dei diritti che ha già attraversato gran parte della Campania. Ad accoglierli anche la Fanfara dei Bersaglieri, 8° Rgt della Brigata Garibaldi di Caserta che accompagnerà il corteo di bambini e autorità fino a Villa Vannucchi e a Villa Bruno. Alle ore 10.00, in Villa Vannucchi vi saranno gli interventi delle autorità dopo l’ esibizione di apertura della Giornata, portata in scena da oltre 500 ragazzi. Sul palco verrà anche esposto il testimone, opera d’arte realizzata proprio per il Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine, simbolo dell’impegno di tutte le città coinvolte, al rispetto dei diritti inviolabili dei bambini e delle bambine e al loro ascolto.

Il programma della giornata prevede poi, fino alle 15.30 no stop, in entrambe le ville, molteplici attività artistiche, sportive e ludico didattiche a cura di varie associazioni del territorio.

Saranno allestiti anche stand scientifici con i ragazzi che hanno partecipato a Futuro Remoto, nei quali si svolgeranno laboratori e attività. Saranno presenti anche docenti e studenti del Dipartimento di Architettura della Federico II. Inoltre nel parco di Villa Vannucchi saranno allestite anche tende militari ad opera della Divisione Aqui – Reggimento Garibaldi e distaccamento “Guide”.

Su proposta del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine, quest’anno anche gli studenti che resteranno in classe, dalle 10.00 alle 11.00, dovranno interrompere le attività scolastiche per dedicarsi a giochi cooperativi sul tema della Terra, nell’ambito di “Playing for Peace”, l’iniziativa universale che sensibilizza sul tema dell’ambiente, secondo cui alla stessa ora in tutto il mondo, tutti i bambini dovranno fermarsi per giocare secondo lo slogan: la Terra, un’unica piazza per giocare.

L’iniziativa gode del patrocinio del MIUR – Direzione dell’Ufficio Scolastico della Campania, in partenariato con l’Unicef, della Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo – Parco Scolastico del Mezzogiorno.

“San Giorgio a Cremano si conferma protagonista di un evento straordinario – spiega il sindaco Giorgio Zinno – perchè l’Unicef ha deciso di celebrare per il secondo anno nella nostra città la Giornata Universale dell’Infanzia e dell’Adolescenza. E’ evidente che quanto fatto finora attraverso la Città dei Bambini e delle Bambine viene riconosciuto come impegno concreto per i più piccoli, ma anche per gli adolescenti e per le famiglie e rappresenta il simbolo di una comunità che cresce secondo i valori del rispetto, della pace e della cooperazione.

“Il tour-staffetta, iniziato e concluso a San Giorgio a Cremano, ha anticipato la celebrazione della Convenzione Onu lasciando in ogni comune che vi ha aderito semi di speranza e messaggi di fiducia – conclude Michele Carbone, vicesindaco e assessore all’Istruzione. L’amministrazione promuove costantemente iniziative come queste, consapevole dell’importanza che hanno per la comunità sangiorgese e per quelle circostanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.