Gara di yacht nelle acque partenopee: ecco chi ha vinto

Nella giornata di apertura della Rolex Capri Sailing Week, nelle acque dell’isola di Tiberio, si sono disputate le prime regate del trofeo Maxi Yacht Capri Trophy e della Mylius Cup

NAPOLI. Nella giornata di apertura della Rolex Capri Sailing Week, nelle acque dell’isola di Tiberio, si sono disputate le prime regate del trofeo Maxi Yacht Capri Trophy e della Mylius Cup. Mentre domani, giovedì 17, prenderà il via il Campionato Nazionale del Tirreno che completerà la flotta delle 74 imbarcazioni iscritte alla settimana velica caprese. Nelle due prove odierne, che hanno visto impegnate la flotta dei Maxi e quella dei Mylius, sono sostati disputati percorsi a bastone con un vento da sud, di intensità tra i 11 e 13 nodi, che ha consentito l’ottimo svolgimento delle regate.

Rolex Capri Sailing Week, la prima regata

CANNONBALL, Sail n: ITA42200, Bow n: 3

Nella divisione Maxi Yacht Racer, barche di 72 piedi, le vittorie sono state entrambe appannaggio del team di Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda) con il tattico Tommaso Chieffi, che precede in classifica Caol Ila R (YCCS), dell’armatore londinese Alex Shaerer e Lucy(NYYC) di Bryon Ehrhart: “Due belle prove regolari, forse la prima con vento più costante, mentre nella seconda i salti di vento hanno reso più intrigante il confronto in acqua – conferma soddisfatto Tommaso Chieffi, tattico del team vincitore -. Infatti nella seconda un salto di vento a sinistra ci ha consentito di incrociare subito Caol Ila R e passare al comando dopo la prima virata. Due buone partenze che ci hanno permesso di controllare la giornata di regate grazie anche al nostro vantaggio di maggior velocità in acqua, ma dobbiamo tenere d’occhio “Jethou”, molto invelato e quindi con vento leggero può avere un vantaggio e Caol Ila R”.

Anche nella divisione Mini Maxi Racer/Cruisera vincere tutte e due le regate è stataSupernikka, un Vismara Mills 62, di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa), vice presidente della divisione IMA con a bordo il tattico portoghese, l’olimpionico Diego Cayolla. Alle loro spalle i francesi di Lorina 1895, uno Swan 601 di Jean Pierre Barjon (YC De France) e Spectredi Adalberto Miani dello yacht Club Monaco.

Nella flotta Myliuslotta serata tra Frà Diavolo, dell’armatore Vincenzo Addessi che si è aggiudicato la prima prova ed i rivali di Ars Una, degli armatori Biscarini e Rocchi (A.S.D. Granlasco) che hanno vinto la seconda regata. In virtù dei risultati, che vedono a pari punti i due team, al comando della classifica provvisoria figura Ars Una. Alle loro spalle in classifica un pericoloso avversario: Oscar 3, un 65 piedi dell’armatore Aldo Parisotto, con alla tattica il pluricampione e timoniere di Coppa America, Paolo Cian.

Domani giovedì 17, invece, prenderà il via anche il Campionato Nazionale del Tirreno che, con le sue tre giornate di regate con ben 57 team impegnati, completa di fatto l’intero programma della Rolex Capri Sailing Week che terminerà sabato con la classica premiazione in piazzetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *