Giugliano, furto di rame da 25mila euro, rubati cavi elettrici all’Idrovora

furto di rame da 25mila euro, rubati cavi elettrici all'Idrovora. Il colpo è stato messo a segno nella proprietà del Consorzio del Bacino del Volturno

rame idrovora furto

GIUGLIANO. Furto di rame da 25mila euro, rubati cavi elettrici all’Idrovora. Il colpo è stato messo a segno nella notte nella proprietà del Consorzio del Bacino del Volturno.

Giugliano, furto di rame da 25mila euro, rubati cavi elettrici

La notte scorsa dei banditi sono entrati nell’Idrovora di Lago Patria ed hanno asportato 450 metri di cavi elettrici. Non contenti di quello che avevano già rubato, hanno danneggiato le pompe per l’estrazione dell’acqua e rubato altri 40 metri di cavi. L’ammontare del furto effettuato al Consorzio del Bacino del Volturno ammonterebbe ad una somma vicina ai 25mila euro.


rame idrovora furto


Le indagini

Gli agenti nella mattinata hanno effettuato tutti i rilievi del caso ed aperto un’indagine per risalire ai ladri che nella notte, per rubare i cavi elettrici, hanno causato parecchi problemi all’impianto. I banditi conoscono bene il valore di ciò che hanno rubato. Infatti il rame attualmente vale 7 euro e 50 al chilo e se si considera la quantità di cavi che questi hanno rubato, il calcolo è presto fatto.

È un bene che inizia a scarseggiare sempre più e di conseguenza il prezzo è destinato a salire.

Il mercato nero

Ovviamente, dopo un furto simile, i ladri tenteranno di rivendere al miglior offerente il rame rubato con fatica la notte scorsa. Un motivo c’è se su dieci ladri di rame, ben 6 sono italiani. Anche le mafie che hanno capito qual’è il giro d’affari che ruota attorno a questo materiale, hanno deciso di fiondarsi a capo fitto per ottenere enormi guadagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.