Ruba un catamarano e tenta la fuga, arrestato

Sarà processato per direttissima lunedì il 52enne svizzero arrestato oggi dalla guardia di finanza sulla spiaggia di Nerano, a Massa Lubrense

MASSA LUBRENSE. Sarà processato per direttissima lunedì il 52enne svizzero arrestato oggi dalla guardia di finanza sulla spiaggia di Nerano, a Massa Lubrense: l’uomo è accusato di aver rubato un catamarano dal porto di Salerno per poi dirigersi verso Marina del Cantone, dove le forze dell’ordine sono riuscite a bloccarlo e identificarlo. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Ruba un catamarano, arrestato cittadino svizzero

L’uomo, un turista incensurato in Italia da due giorni, è stato avvistato poco dopo le 9 di stamane nel porto di Marina d’Arechi. Qui si sarebbe impossessato di un catamarano a bordo del quale è arrivato, circa due ore più tardi, nella zona tra Marina del Cantone e la spiaggia del Venione. Sfrecciando a tutta velocità, il 52enne ha invaso lo specchio d’acqua e così è giunto a pochi metri dalla battigia. La circostanza non è sfuggita ai vigili urbani che presidiavano Marina del Cantone e che sono intervenuti insieme ai militari dell’Ufficio locale marittimo e della Guardia di finanza.

Dirette dal tenente Michele Iuorio, le fiamme gialle hanno perquisito il catamarano a bordo del quale non hanno rinvenuto né droga né armi, come qualcuno aveva invece lasciato trapelare in un primo momento. Esito negativo anche per il controllo personale al quale è stato sottoposto il turista.

Alla fine, preso dal panico, il 52enne svizzero ha pure tentato di divincolarsi ma è stato fermato dalle forze dell’ordine a pochi metri di distanza. A suo carico la Procura di Torre Annunziata ipotizza ora il reato di furto aggravato: un’accusa che lunedì sarà vagliata dal Tribunale oplontino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.