Festa di Halloween nella chiesa “sconsacrata”, l’indagine

Mentre la Curia ha espresso "profondo dissenso" per quanto accaduto, la Procura di Napoli ha aperto una indagine conoscitiva

NAPOLI. La goccia che ha fatto traboccare il vaso sono state le foto della festa di Halloween nella chiesa di San Gennaro all’Olmo, a Napoli (che da tempo non ospita più funzioni religiose) affidata dalla Diocesi in comodato d’uso ad una Fondazione per attività culturali: foto comparse sui social e siti internet con ragazze in abiti succinti, giovani mascherati da diavoli, una impiccagione simulata, oltre ai residui di plastica abbandonati sugli altari del ‘700. Lo riporta l’Ansa.

L’indagine della procura

Mentre la Curia ha espresso “profondo dissenso” per quanto accaduto, la Procura di Napoli ha aperto una indagine conoscitiva – come riferiscono alcuni organi di stampa – sulle feste organizzate nei luoghi d’arte.

L’indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli, è affidata al lavoro dei pm che fanno parte della sezione che si occupa della tutela del patrimonio artistico.

Pochi mesi fa fecero discutere e polemizzare le immagini del selfie di alcune ragazze sul trono dei Borbone al Palazzo Reale di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.