Duplice omicidio di stampo camorristico: scoperti mandanti dopo dieci anni

I carabinieri hanno sbrogliato il giallo sul duplice omicidio di stampo camorristico che vide la morte di Domenico Sebastiano e Raffaele Bellofiore

NAPOLI. Grazie alle indagini condotte dai carabinieri, è stato sbrogliato il giallo riguardante un duplice omicidio di stampo camorristico avvenuto nel rione Toiano di Pozzuoli il 19 giugno del 2007, che vide la morte di Domenico Sebastiano e Raffaele Bellofiore.

Dopo dieci anni, grazie alle indagini condotte dai militari dell’Arma, sono stati identificati organizzatori, mandanti ed esecutori dell’uccisione dei due malviventi, all’epoca al vertice del clan Sebastiano-Bellofiore. A volere la loro morte, furono i capi dei clan Longobardi-Beneduce e Del Bivio, con la partecipazione di altre persone nel frattempo decedute. I responsabili del delitto sono quattro persone attualmente in carcere per altri reati, due nelle vesti di organizzatori e due nel ruolo di sicari.

Le uccisioni furono ordinate per ottenere controllo globale sugli illeciti dell’area flegrea: il plotone, giunto a bordo di un furgone rubato, sparò alle vittime con fucili a canne mozze. Invano, Bellofiore e Sebastiano tentarono di nascondersi tra le colonne di un porticato e in un parco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.