Scoperto laboratorio della droga al Parco Verde: in manette un 42enne

L’abitazione era una sorta di fortino: l'area esterna era monitorata da un impianto di video sorveglianza: i dettagli dell'operazione

CAIVANO. Gli agenti del commissariato di Afragola hanno arrestato Carmine Lucarelli, 42 anni, con numerosi pregiudizi di polizia, per il reato di detenzione e spaccio di stupefacenti in concorso con altre persone in via di identificazione.

Arresto al Parco Verde

I fatti sono avvenuti nel Parco Verde di Caivano, dove gli agenti, al fine di contrastare il dilagante e fruttuoso fenomeno di spaccio di stupefacenti e in seguito all’attività investigativa sono riusciti ad individuare l’abitazione di Lucarelli, come punto di vendita che attirava numerosi consumatori.

L’abitazione era una sorta di fortino: l’area esterna era monitorata da un impianto di video sorveglianza. Inoltre era dotata di due portoncini d’accesso, ermeticamente rinforzati con serrature meccaniche poste al fine di ostacolare o negare un eventuale accesso da parte delle forze dell’ordine.

Tenuto conto di tutte questa precauzioni messe in opera da Lucarelli, appena hanno avuto l’occasione giusta i poliziotti hanno fatto irruzione nell’appartamento. L’uomo ha cercato di fuggire attraverso un portoncino con  addosso numerose banconote e una busta piena di piccoli involucri di cocaina,  ma gli agenti sono riusciti subito a bloccarlo.

Sono stati sequestrati 108,35 grammi di cocaina, un beauty-case contenente diverse buste e bustine utilizzate per il confezionamento, una macchina sottovuoto, un bilancino di precisione, una tv con relativo sistema di registrazione di video-sorveglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.