Doppia aggressione a operatori del 118, l’emergenza continua

Una duplice aggressione a equipaggi di ambulanze a Napoli la scorsa notte, a pochi minuti di distanza l'una dall'altra

NAPOLI. Una duplice aggressione a equipaggi di ambulanze a Napoli la scorsa notte, a pochi minuti di distanza l’una dall’altra. Lo rende noto l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, che denuncia da tempo sulla sua pagina Facebook le violenze subite dagli operatori del 118.

Aggressioni agli operatori del 118

Un’aggressione si è verificata nella zona del Borgo Sant’Antonio dove ad aggredire il personale – riferisce l’associazione – sono stati i parenti della persona che aveva bisogno di assistenza mentre nella zona di Piazza Cavour è stato lo stesso paziente ad aggredire i sanitari. “Chiediamo più tutela soprattutto per quegli equipaggi – si sollecita – dove sono presenti donne. Lavorare così è diventato davvero insostenibile”.

Secondo il componente della commissione Sanità della Regione Campania, Francesco Borrelli, “occorre modificare le leggi esistenti a cominciare dal riconoscimento dello status di pubblico ufficiale per il personale sanitario, introducendo anche un’aggravante per chi aggredisce il personale sanitario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.