Documenti falsi alle poste, uomo tenta il colpo da 1600 euro

Tenta di riscuotere 1600 euro a Lanciano con documenti falsi. Originario di Napoli, l'uomo rischia dai 3 ai 5 anni di carcere

Tenta di riscuotere un indennizzo pari a 1600 euro alle poste in via Veneto, a Lanciano, esibendo una serie di documenti falsi. Originario di Napoli, l’uomo rischia dai 3 ai 5 anni di carcere.

Tenta il colpo da 1600 euro: uomo di Napoli scoperto con documenti falsi alle poste

Presentatosi con carta di identità, tessera sanitaria e codice fiscale intestati al beneficiario del rimborso, un 40enne, originario di Napoli, ha preteso di riscuotere un indennizzo IRAP del valore di 1.600 euro. 


poste-italiane


I fatti risalgono alla tarda mattinata di ieri: l’operatrice di sportello, resasi conto che l’effigie presente sulla carta di identità era tra quelle segnalata dal Servizio Frodi delle Poste, ha allertato immediatamente la Centrale Operativa dei Carabinieri senza che nessuno potesse accorgersene.

Un vero e proprio truffatore incallito

Immediatamente condotto in Caserma e sottoposto a perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di una serie di documenti contraffatti che sicuramente egli avrebbe utilizzato per commettere reati della stessa specie. Il malfattore dovrà rispondere di truffa aggravata e possesso di documenti di identificazione falsi validi per l’espatrio, reati per i quali rischia una condanna dai 3 ai 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.