Decreto fiscale, stanziati 27 milioni per l’area di Bagnoli-Coroglio

Il decreto fiscale appena entrato in vigore prevede anche un'importante manovra per la bonifica e la riqualificazione dell'area di Bagnoli e Coroglio

decreto-fiscale

NAPOLI. Il decreto fiscale in vigore dal 16 ottobre 2017 comprende importanti novità che mira a rifinanziare e bonificare la zona di Bagnoli e Coroglio, dalla parte costiera all’area urbana. La manovra prevede l’utilizzo di 27 milioni di euro destinati a proseguire e ultimare i lavori di bonifica e rigenerazione di questa delicata parte di Napoli Ovest.

Il decreto fiscale recentemente entrato in vigore punta a risolvere un annoso problema che la città partenopea si porta dietro ormai da anni e che è stato al centro di aspre polemiche anche nel corso dell’ultima campagna elettorale in vista delle comunali di giugno 2016.

 

Decreto fiscale, la reazione di Impegno (PD): “E’ una svolta”

 

Proprio per questo motivo le reazioni politiche non si sono fatte attendere. Dal PD di Napoli arriva prontamente la dichiarazione del deputato Leonardo Impegno: «Grazie al decreto fiscale – ha esordito Impegno, – il governo continua a mostrare il suo interesse per l’area Ovest di Napoli».
Il deputato partenopeo ha poi proseguito: «Ai fini della continuazione degli interventi del programma di bonifica ambientale e di rigenerazione urbana dell’area di rilevante interesse nazionale del Sin Bagnoli-Coroglio, sono stati infatti assegnati al Soggetto attuatore 27 milioni di euro per l’anno 2017».
Per Impegno «quella di Bagnoli è una battaglia dove noi ci siamo stati e continuiamo ad esserci. Dopo 20 anni questo esecutivo ha dato una svolta ad un’area, che potrà diventare un volano di sviluppo non soltanto per Napoli ma per tutto il Mezzogiorno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.