Crollo viadotto a Genova, velenosa vignetta di Charlie Hebdo

È una copertina al vetriolo quella dell'ultima edizione del settimanale francese, copertina dedicata alla tragedia di Genova

NAPOLI. Macabra ironia del periodico satirico francese Charlie Hebdo sul crollo del ponte Morandi. È una copertina al vetriolo quella dell’ultima edizione del settimanale, la numero 1361, che lega la tragedia di Genova alla crisi dei migranti.

Crollo ponte Morandi, la vignetta di Charlie Hebdo

L’immagine è una vignetta su sfondo giallo che mostra il ponte spezzato in alto a sinistra mentre a terra, tra le macerie e un’auto appena precipitata, c’è un immigrato nero che spazza il suolo con una ramazza: “Costruito dagli italiani… – è il commento di Charlie Hebdo – … pulito dai migranti”.

Nei giorni successivi al crollo era circolata sui social una falsa copertina del settimanale dedicata alla tragedia di Genova.

La finta vignetta sotto accusa era stata ripresa, con alcune modifiche, da una disegnata dal vignettista italiano Ghisberto: mostrava un pezzo del ponte obliquo tra un pilone del viadotto, con le auto che cadevano al suolo e tre grossi sacchi di denaro sull’estremità superiore a fare da contrappeso: la bandiera italiana sventolava in cima al pilone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.