La Corte dei Conti boccia la gestione della cosa pubblica in Campania

L'analisi relativa al 2017 è del presidente della Corte dei Conti della Campania, Michael Sciascia e sarà presentata in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario

NAPOLI. È un «quadro sconsolante» quello delle gestioni pubbliche in Campania «ampiamente permeate da inefficienze, disservizi, sprechi, cattiva organizzazione e corruzione».

L’analisi relativa al 2017 è del presidente della Corte dei Conti della Campania, Michael Sciascia, ed è contenuta in un passaggio della sua relazione stilata in vista dell’apertura dell’anno giudiziario 2018, la cui cerimonia si terrà a Castel dell’Ovo venerdì 16 febbraio alle ore 10. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.