Contrabbando e violazione della privacy, arrestate e denunciate

Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato due cittadine napoletane

NAPOLI. Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato Veronica Improta e Rosa D’Andrea, napoletane, rispettivamente di 43 e 18 anni per il reato contrabbando di Tabacchi lavorati esteri.

Contrabbando, arrestate due donne a Napoli

Le due donne sono state altresì denunciate per violazione della privacy. I poliziotti, a seguito di un’indagine info investigativa, si sono recati in via Crispano e hanno fatto irruzione all’interno di un appartamento dove hanno trovato le due donne.

A seguito di controllo gli agenti hanno rinvenuto, nei pressi dell’ingresso, nella camera da letto e sotto la zoccolatura della cucina 109,2 kg di tabacchi lavorati esteri di varie marche. I poliziotti hanno altresì rinvenuto un sistema di videosorveglianza con una telecamera posta all’esterno del palazzo che inquadrava l’ingresso nello stabile di vico Crispano.

Un’altra telecamera è stata  trovata in casa con un impianto collegato ad un server della camera da letto, mentre sotto al letto gli agenti hanno rinvenuto un quaderno tipo contabile in cui erano segnate pagamenti e riscossioni con all’interno divisi per fogli svariate banconote per la somma complessiva di 1215 euro suddivisi in banconote di diverso taglio., sicuro provento dell’attività illecita.

Le due donne sono state arrestate e sottoposte al regime degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito per direttissima previsto per stamattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.