“Le mie sigarette fanno schifo”, contrabbandiere spende in tabaccheria

Marano di Napoli: un contrabbandiere, sorpreso dalle forze dell'ordine, prima di essere portato in caserma ha chiesto di potersi fermare al tabacchi

MARANO DI NAPOLI. Ai carabinieri che lo avevano sorpreso a vendere sigarette di contrabbando sul centralissimo corso Umberto, e che lo stavano accompagnando in caserma per formalizzare la denuncia, ha chiesto di potersi fermare per pochi secondi in una tabaccheria.

Contrabbandiere compra le sigarette al tabacchi

«Ho necessità di comprare un pacchetto, le mie fanno schifo». Queste le parole pronunciate da un habitué del contrabbando di bionde, denunciato ieri – nell’arco di pochi minuti – dalla Guardia di Finanza e dai militari dell’Arma della compagnia di Marano. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, era stato pizzicato di buon’ora dalle Fiamme Gialle, ma dopo la denuncia di rito e il sequestro di alcuni pacchetti si è riposizionato in via Merolla, a due passi dal Municipio.

Poco dopo, in quella stessa zona, sono intervenuti i carabinieri di Marano. Contro il contrabbandiere è scattato il secondo sequestro e la seconda denuncia di giornata.

Durante il tragitto, poco prima di arrivare nella caserma di via Nuvoletta, l’uomo ha espresso il desiderio di poter acquistare un pacchetto di sigarette da un regolare rivenditore.

Ai militari, sorpresi dall’insolita richiesta, ha riferito di non fidarsi della sua merce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.