Choc nel cimitero, la madonnina piange “lacrime”di sangue

Tre anni fa la statua fu prelevata dal cimitero e portata al parroco di San Martino Vescovo, don Rosario Ventriglia. Intervennero anche i carabinieri

Ieri mattina, la madonnina posta nel cimitero di Macerata, di fronte alla tomba di un bambino del quartiere di Caturano, morto nel 2007 in circostanze tragiche, è tornata a «lacrimare». Un episodio molto simile a quello avvenuto il 23 ottobre di tre anni fa. Questa mattina lo storico custode del cimitero è stato il primo ad accorgersene, proprio come allora.

Un episodio molto simile a quello avvenuto il 23 ottobre di tre anni fa

Tre anni fa la statua fu prelevata dal cimitero e portata al parroco di San Martino Vescovo, don Rosario Ventriglia. Sulla vicenda intervennero anche i carabinieri, perché la notizia si diffuse e tutti volevano vedere la madonnina. Dell’accaduto fu subito informato il vescovo di Capua, Salvatore Visco, che chiese al parroco di iniziare una serie di indagini, prima di coinvolgere gli esperti del Vaticano. «Un segno naturale». Pioggia, per l’esattezza. Questo fu il responso di don Rosario, che chiarì il «mistero».

Al momento non c’è alcuna conferma, ma la voce si è rapidamente diffusa in paese ed in rete, tanto da attirare molti curiosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.