Chiusura La Doria, prosegue il tavolo al ministero dello Sviluppo economico

Il tavolo va avanti da mesi e si aggiornerà questa settimana, alla presenza del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio

ACERRA. I 67 lavoratori dello dello stabilimento La Doria di Acerra stanno lottando ormai dallo scorso marzo per scongiurare la chiusura della fabbrica – annunciata per il prossimo 30 settembre – che produce circa 50 milioni di vasi di sughi pronti all’anno, ottenendo la solidarietà dei colleghi degli altri stabilimenti, e di tutte le forze politiche non solo locali, ma anche campane.

Chiusura La Doria, il tavolo prosegue

Il tavolo va avanti da mesi e si aggiornerà questa settimana, alla presenza del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, che nei giorni scorsi ha incontrato i vertici aziendali decisi a chiudere lo stabilimento acerrano, la cui produzione è destinata a Parma, e spostare la manodopera negli altri siti campani, Angri, Sarno e Fisciano, o nello stabilimento emiliano.

Il vicepremier ha rimarcato, nel corso della riunione al ministero dello Sviluppo economico, l’importanza di avere presidi imprenditoriali delle imprese nel Mezzogiorno d’Italia e in special modo nelle aree depresse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.