Capodimonte, in arrivo panchine, alberi e fontane: Bellenger soddisfatto

In arrivo nuove panchine e tante altre novità a Capodimonte, donate da associazioni e semplici cittadini. Il direttore contento della «partecipazione»

Capodimonte

NAPOLI. Importanti novità in vista per il Bosco di Capodimonte. Arrivano miglioramenti e modifiche che riguardano sia il Museo che il Real Bosco di Capodimonte con l’installazione di 60 panchine in meno di 60 giorni, a cui si aggiungeranno anche decine di alberi fontanelle e beverini.

 

La soddisfazione del direttore Bellenger: «Una festa dei cittadini per i cittadini»

Le modifiche derivano da generose donazioni di associazioni e cittadini che hanno positivamente risposto all’iniziativa «Racconta la tua storia al Bosco di Capodimonte. Adotta una panchina, un albero, una fontanella o un beverino per cani» lanciata dal direttore Sylvain Bellenger durante la scorsa estate.

Lo stesso direttore ha espresso tutta la sua soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa: «Voglio ringraziare di cuore tutti i donatori. Sono commossodall’enorme partecipazione che abbiamo registrato intorno a questa iniziativa: 60 panchine donate al Bosco in poco meno di 60 giorni, decine di alberi, fontane e beverini per cani. É palpalibe l’amore che la città nutre per questo Parco e il mio impegnosarà quello di rinnovare ancor di più il senso di appartenza di tutti al Real Bosco di Capodimonte»

 

Il successo dell’iniziativa

 

L’inaugurazione dei nuovi elementi che arricchiranno il Real Bosco di Capodimonte è avvenuta sabato 28 ottobre alle ore 11.00.

L’iniziativa ha coinvolto moltissimi cittadini e associazioni facendo registrare anche partecipazioni importanti come quella della stampa locale che ha voluto la “propria” panchina all’interno del Bosco di Capodimonte ricordando alcuni aspetti fondamentali della libertà di stampa e pensiero, come: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero” (Costituzione italiana, articolo 21), “Il giornalismo ha un larghissimo ideale di verità da raggiungere” (Matilde Serao), “Con i giornali, a volte c’è disordine ma senza di loro, c’è sempre schiavitù” (BenjaminConstant), “La comunicazione avviene quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima” (Henri Bergson) e che è importante “Leggere nella bellezza”.

Ma l’elenco dei donatori è molto lungo e presenta nomi di realtà altisonanti come Costa Crociere e l’Aeroporto Internazionale di Napoli, oltre che la partecipazione dello stesso direttore Bellenger e di tanti cittadini privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.