Caos Motorizzazione a Napoli, terzo giorno senza esami

Arriva la denuncia di Confarca sui disagi alla Motorizzazione di Napoli negli ultimi giorni. Le proteste di iscritti e titolari di autoscuole

Motorizzazione

NAPOLI. Continuano i disagi alla Motorizzazione di Napoli. Per il terzo giorno consecutivo non si sono tenuti esami. I problemi sono dovuti all’aggiornamento del sistema CED che ha mandato in tilt l’organizzazione di autoscuole scatenando la rabbia di titolari, istruttori e iscritti alle prove di guida.

 

I disagi e la denuncia della Confarca

 

Il nuovo sistema informatico, introdotto di recente a Napoli, sta scontentando tutti causando numerosi problemi e disagi in Motorizzazione. A denunciare la situazione è arrivata anche la Confarca, la confedereazione delle autoscuole, allarmata dalla cancellazione di più di cento esami sostenuti e dal rinvio delle prove teoriche.

A rendere ancor più difficile la situazione ci hanno pensato anche le lunghe e snervanti file davanti ai cancelli della Motorizzazione e le proteste degli iscritti irritati dai problemi dovuti all’aggiornamento del sistema.

Secondo Pino Russo, il coordinatore regionale della Confarca «il problema riguarda gli esami a quiz per il conseguimento delle patenti di guida, i computer sui quali i candidati devono svolgere le prove si bloccano continuamente ed i candidati spesso sono costretti a ripetere le prove d’esami più volte».

«Molti ragazzi sono stati costretti ad attese snervanti fino alle nove di sera – continua il coordinatore regionale – ed ovviamente i risultati il più delle volte sono negativi; in molti minacciano denunce, risarcimento danni ed annullamento delle prove sostenute con esito negativo».

Naturalmente i disagi stanno incidendo sul bilancio economico delle autoscuole di Napoli e provincia anche perché il caso della Motorizzazione si è verificato proprio nel periodo dell’anno in cui si registrano più iscrizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.