L’avanzata degli ecommerce: l’Italia colma il gap

Una crescita che era nell’aria da anni e che comincia ad avere numeri di un certo livello: i dati sull’ecommerce in Italia sono sempre più importanti

ecommerce

Una crescita che era nell’aria da anni e che comincia ad avere numeri di un certo livello: i dati sull’ecommerce in Italia sono sempre più importanti, soprattutto se si analizzano gli ultimi mesi. Nel 2018 si è riscontrato un +13% delle vendite tramite web rispetto al 2018. A fronte di questo dato calano i numeri riferiti agli acquisti in negozio, con un meno 1,6%.

La tendenza si riflette a livello mondiale ma il dato interessante è che anche l’Italia si sta finalmente mettendo al passo con le altre realtà. Basti pensare che, secondo i dati rilasciati dalla Camera di Commercio, ci sono oltre 17.400 imprese attive con una crescita del 9% rispetto all’anno precedente: se poi si va a fare il saldo degli ultimi 5 anni, si evince che la crescita nel quinquennio è stata di oltre il 63%.

Un fattore che non può essere ignorato neanche da chi opera nel settore, e si intende qui ciascuna azienda che si muove in ambito web / web marketing. Da tempo si tende a focalizzarsi molto di più sull’aspetto ecommerce visto che la gran parte dei clienti  si sta dirigendo lì e le richieste sono in enorme aumento. Soprattutto nelle grandi città.

Ecco allora che le web agency a Roma, a Napoli, a Milano ed in tutte le altre realtà più importanti di Italia iniziano ad offrire i propri servizi principalmente a chi si muove sul web per fare business. In sostanza le stesse web agency si rivolgono principalmente a chi vuole vendere in rete ed abbia quindi necessità di un ecommerce.

Una contingenza che ha causato un enorme rivoluzione nel settore del marketing in quanto tutto viene spostato e riadattato alla dimensione della rete. E si parla anche di aziende tradizionali, legate a metodi di vendita classici, che hanno dovuto mutare le proprie abitudini andando a modificare in modo netto il tessuto produttivo.

La stessa Amazon, prima azienda al mondo in materia di vendita online, ha investito in Italia soltanto nel 2018 la stessa cifra mossa nei 7 anni precedenti: il tutto ancora una volta a dimostrazione di un trend in grande crescita quando si parla di shopping online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.