Arrestato pusher a Scampia: il genero fu ucciso nella faida camorristica

Grazie ad una brillante operazione della Polizia Penitenziaria, a Scampia è stato arrestato Gaetano Murolo, pusher di 57 anni

NAPOLI. Grazie ad un’operazione condotta dal Nucleo Operativo della Polizia Penitenziaria di Secondigliano, a Scampia è stato arrestato il 57enne Gaetano Murolo, destinatario di un’ordinanza di carcerazione con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, emessa presso il Tribunale di Napoli dalla Procura della Repubblica.

Il compito assegnato al malvivente, conosciuto come “’o bombolone”, era quello di dare ordini agli spacciatori della zona. Murolo è il suocero di Marco Ricci, ucciso il 26 giugno 2012 nella Vela celeste, a causa della faida che vede contrapporsi da un lato il clan degli “Scissionisti”, e dall’altro i cosiddetti “Girati”.

Scortato presso la casa circondariale di Poggioreale, Murolo dovrà scontare una pena detentiva di tre anni di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.