Archeobus sospeso dal 27 agosto, Vincenzo Figliolia: “Non siamo stati avvisati”

L'amarezza, in una nota stampa, del sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia: "L'ho appreso indirettamente, non siamo stati avvisati"

POZZUOLI. «Ho appreso oggi, 8 agosto, in modo del tutto indiretto, che l’Archeobus (la linea di trasporto dedicata al circuito archeologico flegreo) sarà sospesa dal 27 agosto. Mi sarei aspettato almeno una comunicazione ufficiale, dopo i tanti incontri intercorsi tra i comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida ed Eav per consentire dal 14 luglio scorso l’entrata in circolazione di questa linea speciale».

Le parole del sindaco di Pozzuoli

A dirlo – in una nota stampa emessa nella giornata di ieri – è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia dopo essere venuto a conoscenza dell’intenzione di sospendere il servizio Archeobus istituito di recente nell’area flegrea.

«Con il commissario di Bacoli, Francesco Tarricone, e il sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, abbiamo sottoscritto con il presidente dell’EAV, Umberto De Gregorio, poco più di un mese fa l’accordo per la nascita di questo servizio. E nessuno ha specificato che per l’Archeobus sarebbe stata sacrificata una linea ordinaria, come quella che collega Miseno a Cuma. Da amministratore so bene quanto sia importante garantire i servizi minimi ai cittadini – ha continuato il primo cittadino di Pozzuoli – Sinceramente mi sembra di essere al centro di una messinscena offensiva nei confronti di tutta la comunità flegrea. Per questo motivo chiedo subito un incontro con i vertici Eav per fare chiarezza una volta per tutte senza sospendere e senza sopprimere alcuna linea, ma garantendo sia ai turisti che ai residenti un servizio efficace e permanente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.