Amministrative 2018 Cercola, intervista a Giovanni Rinaldi

Intervista ai candidati alla carica di sindaco in occasione delle elezioni amministrative 2018: qui di seguito le risposte del candidato Giovanni Rinaldi

CERCOLA. Intervista ai candidati alla carica di sindaco in occasione delle elezioni amministrative 2018: qui di seguito le risposte del candidato Giovanni Rinaldi alle domande della redazione de L’Occhio di Napoli.

Comunali 2018 Cercola, intervista a Giovanni Rinaldi

1) Cercola al voto: perché ha scelto di candidarsi alla tornata elettorale del 2018?

Dal 2015 che personalmente dedico parte del mio tempo per aiutare il gruppo di attivisti del MoVimento 5 Stelle di Cercola, come tante persone ero stanco di lamentarmi senza fare attivamente niente per migliorare la mia città; soprattutto avvertivo il bisogno di fare qualcosa di concreto per il futuro di un territorio che mi ha visto nascere e crescere, così come oggi vale per i miei figli. Da allora mi sono sempre più appassionato, serate informative, incontri settimanali e domenicali con i nostri gazebi, con la pioggia o il sole torrido, le tante iniziative sostenute e gli eventi organizzati sul territorio, incentrati sui bisogni veri delle persone ed il rispetto delle più elementari regole, in ogni occasione confrontandomi sempre con la gente!. Questo meraviglioso gruppo di persone, il MoVimento 5 Stelle di Cercola, dal 2010 dopo una intensa attività svolta al di fuori dal Consiglio Comunale, a gennaio mi ha scelto come Candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative. Credo che il cambiamento sia possibile ed ho accettato con senso di responsabilità ed orgoglio di rappresentare un programma finalmente partecipato, costruito e condiviso pubblicamente con i miei concittadini, soprattutto con la consapevolezza di presentare ed essere supportato da una magnifica squadra di 16 candidati Consiglieri, preziose risorse umane e professionali a disposizione della città.

2) I primi cento giorni del suo mandato in caso di vittoria: quali sono i primi provvedimenti che approverà con la giunta e il consiglio?

100 giorni? Sicuramente tanti! Cercola non può aspettare tutto questo tempo. Presenteremo una prima serie di atti utili e necessari per cambiare rotta e poter avvicinare la governance locale ai cittadini. In primis, è arrivato il momento di decidere come vogliamo la nostra città nei prossimi anni! Bisogna dargli forma e sostanza, non può essere più relegata esclusivamente ad una “via di transito” per Napoli. Bisogna valorizzare la sua naturale e strategica posizione geografica: Cercola è l’anello di congiunzione tra i paesi vesuviani e la grande città di Napoli, Cercola è la porta d’accesso al Parco Nazionale del Vesuvio ed in questa ottica che dobbiamo esaltare queste sue peculiarità con la redazione del “Piano Urbanistico Partecipato”, definire un diverso assetto del territorio, in modo da creare reali occasioni di sviluppo sostenibile volto alla salvaguardia e alla valorizzazione dell’identità storica, culturale e ambientale dei luoghi, individuare aree per parchi pubblici, potenziare le capacità produttive esistenti dotando le aziende di necessari supporti, potenziare il trasporto pubblico, dotare la città di un piano per il superamento delle barriere architettoniche, energetico e di mobilità sostenibile. Ancora, tra i primissimi atti che gli assessorati dovranno presentare, ci sarà quello di garantire un accesso diretto ed immediato ai servizi socio – assistenziali, tutelare i diritti del disabile, l’efficientamento della macchina amministrative attraverso l’informatizzazione dei servizi al cittadino ed alle imprese locali, garantire la vivibilità e la sicurezza nelle scuole dei nostri figli. Bisogna riportare il nostro paese alla “normalità”.

3) Su cosa si concentrerà successivamente la Sua amministrazione?

Da questo primi passi il gruppo MoVimento 5 Stelle di Cercola vuole riportare la città alla “normalità”, ormai assente da troppi anni. Vogliamo, con questo programma partecipato, assicurare un controllo serrato su tutto il territorio cittadino, una manutenzione su ciò che è già esistente, una rivalutazione delle strutture presenti sul territorio, programmando anche interventi supplementari ma, soprattutto, realizzando nuovi progetti a sostegno della cittadina per tutte le sue aree, partendo da una visione unitaria della città. Come MoVimento 5 Stelle crediamo che sia possibile, finalmente, pianificare delle vere e proprie opportunità per tutti i cittadini. Inoltre, sarà fondamentale e prioritario verificare l’adeguatezza di tutti i regolamenti dell’Ente, al fine di evitare vuoti normativi in cui si posso annidare eventuali abusi e possibili favoritismi. Porre le basi per poter concretizzare una democrazia diretta e trasparente.

4) Sarà una giunta prettamente politica o ci saranno anche dei tecnici?

La Giunta 5 Stelle sarà tecnica, coinvolgeremo le migliori risorse umane e professionali del territorio e non, al fine di poter raggiungere gli obiettivi programmati. Infatti, il 9 maggio abbiamo pubblicato un bando per la ricerca degli “Assessori a 5 Stelle” e diversamente da tutti gli altri partiti, dove la spartizione delle ambite poltrone degli assessori avviene dopo le elezioni e sulla base dei conteggi dei voti raccolti, il nostro gruppo MoVimento 5 Stelle vuole porre fine a questa consuetudine e tornare a mettere la competenza al centro delle scelte politiche. Le aree individuate, pertanto, sono: – Area alla Trasparenza ed Accessibilità; – Area alla Persona, Crescita Culturale e Solidale, Sport, Politiche giovanili e Eventi cittadini; – Area al Patrimonio, Politiche abitative, Urbanistica, Città in movimento, Infrastrutture; – Area alla Sostenibilità Ambientale, Sviluppo Economico, Lavoro e Turismo; – Area al Bilancio, Tributi e Fondi Nazionali/Europei. Ad oggi possiamo confermare che importanti professionalità si sono avvicinate al nostro progetto grazie a questa apertura; presenteremo, finalmente, una futura squadra di Governo locale altamente professionale e lontana da qualsiasi dinamica attivata fino ad oggi.

5) Il Suo appello all’elettorato e il Suo appello a chi avrebbe deciso di astenersi

Il prossimo 10 Giugno i cittadini di Cercola dovranno assumere una importante responsabilità ed una scelta consapevole: o “NOI” il MoVimento 5 Stelle e cambiare oppure “LORO” con diverse bandiere ma con un unico modo di fare e pensare lasciando tutto immobile ed invariato. Chiedo ai miei concittadini un atto di forza e di buona volontà, di “alzare la testa” e pretendere che sia la politica con i suoi servizi ad avvicinarsi alle persone e non più la gente a dover rincorrere inutilmente la politica per ricevere i propri diritti. Domenica 10 giugno c’è la possibilità di rendere possibile e concreto un progetto chiaro e condiviso di sviluppo della nostra città. Adesso ognuno di noi ha finalmente la possibilità di decidere, partecipare e cambiare con un gesto molto semplice barrando il simbolo del MoVimento 5 Stelle.

ELEZIONI COMUNALI 2018 CERCOLA, LE LISTE E I CANDIDATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.