Gestione delle aree di confine, accordo tra Sant’Antimo e Casandrino

Oggi 10 luglio, presso la casa comunale di Sant'Antimo, il sindaco Aurelio Russo e il sindaco di Casandrino Salvatore Volpe hanno firmato l'accordo

Sant'Antimo-Commercianti-Artigiani

SANT’ANTIMO/CASANDRINO. Oggi 10 luglio, presso la casa comunale di Sant’Antimo, il sindaco Aurelio Russo e il sindaco di Casandrino Salvatore Volpe, alla presenza di funzionari, assessori e consiglieri dei rispettivi comuni, nonché del presidente del consiglio comunale di Sant’Antimo Salvatore Castiglione, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa a definizione dell’annosa questione afferente le pertinenze ed aree circostanti il cimitero comunale, ricadenti nel tenimento del comune di Casandrino.

Nello specifico, si tratta dell’area parcheggio antistante il cimitero comunale e dell’area sulla quale il Comune di Casandrino sta realizzando un sito di stoccaggio di rifiuti solidi non pericolosi.

L’accordo tra Casandrino e Sant’Antimo

L’accordo sottoscritto, e che vedrà giusta ratifica in sede di uno dei prossimi consigli comunali, prevede che la gestione del parcheggio antistante il cimitero comunale venga affidata al Comune di Sant’Antimo e che il sito di stoccaggio di rifiuti solidi non pericolosi sia, invece, di esclusivo utilizzo del Comune di Casandrino.

In questo accordo trova finalmente soluzione anche la difficile controversia relativa alle pendenze economiche inerenti ai reciproci rimborsi (in funzione di chi avesse anticipato fondi per espropri e realizzazioni), attraverso la corresponsione a ciascun Comune delle quote relative sia per gli esborsi già effettuati sia per eventuali soccombenze in relazione agli espropri.

Tralasciando gli aspetti meramente tecnici, questo incontro di volontà politica sancisce in maniera proficua la collaborazione tra le due Amministrazioni ed impegna le due realtà a lavorare sinergicamente per lo sviluppo dei rispettivi territori, attraverso obiettivi, contenuti e modalità sempre più orientate verso il bene delle comunità che amministrano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.