ABC, l’assessore Panini: “La gestione dell’acqua resti pubblica”

L'amministrazione comunale di Napoli conferma la propria volontà, con la delibera di giunta, di mantenere pubblica la gestione dell'acqua

Abc

NAPOLI. La Giunta Comunale, su proposta dell’assessore al Bilancio ed alle  Partecipate Enrico Panini, ha approvato una delibera, di proposta al consiglio,  nella cui parte dispositiva si delibera di “formulare indirizzo ad ABC, al fine di rafforzare la volontà dell’Amministrazione Comunale di affidare alla suddetta azienda speciale tutte le fasi del ciclo integrato delle acque e determinare le condizioni affinché possa candidarsi a soggetto gestore dell’ambito distrettuale,  di procedere, per tutto quanto espresso, alla valutazione del passaggio diretto dei lavoratori di Net Service srl, previa messa in liquidazione della Società e risoluzione dei precedente rapporti di lavoro con l’attuale datrice”.

Il potenziamento di ABC

Il potenziamento di Abc consente di ottenere, tra l’altro, importanti benefici economici in termini di razionalizzazione ed efficientamento dei costi di gestione dell’Azienda Speciale del Comune di Napoli, come il recupero del margine industriale dell’azienda. In più, con questo passaggio di personale sarebbe previsto un congruo risparmio dei costi di circa 1,5 milioni di euro all’anno.

Con tale provvedimento si rafforza la linea dell’amministrazione volta al mantenimento della gestione pubblica del servizio idrico in tutte le fasi del ciclo delle acque ed il mantenimento di tutti i livelli occupazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.